“Odoacre Snypo, l’uomo che additava i maiali”

Un nuovo amico per la saga di creature un po’ surrealiste ma forse più idiotiste…

Odoacre Snypo – l’uomo che additava i maiali

IMG_20141230_121328

Laureato in dattilografia spicciola col massimo dei voti ad Harvard, Snypo, è una vivace creatura da passeggio, dotata di un unico arto e di un unico dito, sopravvissuto a un drammatico incidente (da piccolo, mentre giocava a subbuteo nel ranch di famiglia venne aggredito da un gruppo di ultràs della curva sud composto da 44mila formiche rosse in fila per tre col resto di due, che invasero il campo per protestare per un rigore non dato. Circondarono il povero Snypo e gli divorarono il fischietto e tutte le dita tranne l’indice, che riuscì a salvare).
Fortemente deluso da questa acrimonia sportiva, si trasferisce a Dallas dove conosce Sue L (ve la ricordate?) che nel giro di qualche mese gli insegna l’ancestrale pratica di additare le cose e farle lievitare.
Ma l’amore mai abbandonato per lo sport in ciabatta lo porta a frequentare alcuni pigòdromi texani, dove si diverte a scommettere alle corse di maiali solo che, additandoli, i maiali cominciano a lievitare, gonfiandosi sempre più fino a diventare grossi palloni aerostatici rosa che grazie alla Corrente del Golfo, raggiungono addirittura le coste dell’ Inghilterra, sorvolando i cieli di Londra.
Un gruppo di squattrinati musicisti inglesi notano questi maiali volanti e li usano per il loro nuovo album, Animals, uscito nel 1977.
Purtroppo nei crediti del disco non ringrazieranno mai il povero Snypo che se ne tornerà nel Montana a lavorare nella pasticceria “Sussurro e Lievito – dolci artigianali dal 1873” dello zio Redford.

IMG_20141230_121139

Snypo è realizzato con vetri smaltati veneziani e vetri spectrum e misura 14 x 10 cm.

L’ intera serie di creature (Zombak, Sue L, Wilbur e Smith e tutti quelli che verranno) è disponibile come sempre via mail o su Etsy

NEW! ENGLISH VERSION!

A new arrival for the continuing saga of Surrealistic Creatures Mosaic Serie!!

Here’s Snypo, and this is his story!
With a bachelor cum laude in “banal typing” at Hardard, Snypo, is a lively walking creature with one limb and one finger, survived a dramatic accident (as a child, while playing subbuteo in the family ranch was attacked by a group of hooligans from South curve composed of 44 thousand red ants (triple row with the rest of two), who invaded the pitch to protest a penalty not given.

IMG_20141230_121157

They surrounded the poor Snypo and ate the whistle and all fingers except the index, that he saves.
Strongly disappointed by this acrimony, he moved to Dallas where he meets Sue L (do you remember?) that within a few months She teaches him the ancestral practice of point out things and let them rise.
But the love never abandoned for the sport-in-ciabatta leads Snypo to attend some pigòdromes Texans, where he likes to bet at the pigs races…. but, everutime he pointed out the pigs, they begin to rise, swelling more and more until they becomes like big balloons rose that, thanks to the Gulf stream, they reached even the coasts of England, over the skies of London.
A group of British musicians saw these flying pigs and use them for their new album, Animals, released in 1977.
Unfortunately in the credits of the recording, they didn’t thank poor Snypo who returns in Montana working in uncle Redford’s pastry “Whisper & Yeast – homemade pastries from 1873″

This mosaic is realized with spectrum glasses and venetian murano glasses
SIGNED AND DATED by me on the back

SIZE:
cm. 14 x 10
inches 5,51″ x 3,94”

Like every other mosaic of this serie, this is available by mail and/or on my Etsy Shop here 

IMG_20141230_121358

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoti a perdere

Un viaggio tra i luoghi abbandonati nel nostro paese

FuturArkestra

Orchestra Bislacca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: